Prestiti Personali

Sei interessato? Contattaci

Prestiti personali a Livorno

Prestiti Personali.

Il Prestito Personale a Privati è un finanziamento chirografario riservato a persone fisiche e/o cointestazioni di persone fisiche tramite il quale una somma viene erogata da parte di una banca o di un istituto specializzato, ad un tasso d'interesse solitamente fisso, che il debitore deve restituire secondo un piano di ammortamento a rate costanti posticipate a scadenze concordate .
Il finanziamento può essere assistito da garanzie.
Il prestito personale fa parte della categoria dei finanziamenti non finalizzati, definiti come "credito al consumo", poichè non direttamente riconducibili all'acquisto di un determinato bene o servizio.
E' possibile definire il prestito personale come un finanziamento senza obbligo di destinazione rivolto a quelle persone fisiche, che in necessità di liquidità vogliono richiedere del denaro agli istituti di credito senza dover dare spiegazioni sullo scopo dello stanziamento economico.
In linea di massima è possibile richiedere un prestito da 1.500,00 euro a 30.000,00 euro. La durata del finanziamento varia da 1 anno ai 5 anni.
E' inoltre possibile decidere che l'addebito delle rate avvenga sul proprio conto corrente oppure attraverso il pagamento di bollettini postali indirizzati all'istituto finanziario


Principali rischi tipici (generici e specifici)

- Prestiti a tasso variabile: rispetto al tasso iniziale, il tasso di interesse può variare, con cadenze prestabilite, secondo l'andamento di uno o più parametri di indicizzazione fissati nel contratto. L'operazione comporta per la clientela l'assunzione del rischio insito nell'andamento variabile del parametro di indicizzazione applicato, la cui determinazione è sottratta alla volontà della banca;

- Prestiti a tasso fisso: rispetto al tasso iniziale, il tasso di interesse non può variare. L'operazione comporta per la clientela l'assunzione del rischio di non poter beneficiare delle eventuali fluttuazioni al ribasso dei tassi registrati sui mercati finanziari;

- Rischi connessi alla variazione delle condizioni economiche applicate: variazioni in senso sfavorevole per il cliente delle commissioni e/o delle spese applicate al finanziamento in presenza di un "giustificato motivo", previa comunicazione scritta al mutuatario, il quale ha 2 mesi per decidere se accettare tali modifiche oppure recedere dal contratto con applicazione delle condizioni economiche precedenti. Passati due mesi, senza comunicazione scritta da parte del cliente, le modifiche si ritengono accettate.

La legge stabilisce che ogni contratto di prestito debba obbligatoriamente includere la definizione di determinati elementi, come: il tasso d'interesse applicato;
tutte le spese da affrontare, inclusa la definizione di tutti i tassi applicabili tra cui quello di mora;
l'ammontare del prestito;
le modalità di erogazione della somma richiesta; il piano di ammortamento, compreso il numero, l'importo e la scadenza di ogni rata;
il Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG), con le condizioni per cui potrebbe essere modificato;
le garanzie richieste;
le spese assicurative incluse nel TAEG.


I Servizi Genial Media

Seleziona e scopri i principali servizi che offre Genial Media

  • Cessione del quinto
  • Fidejussioni non Bancarie
  • Prestiti Personali
  • Deleghe Pagamenti
up